Giovanni Tizian, cronista precario, sotto scorta a Modena

Gravi minacce mafiose. Il caso ricorda quelli di Lirio Abbate e David Oddone
Migliaia di messaggi di solidarietà al giornalista precario di 29 anni, esperto di cronaca giudiziaria, minacciato di morte dalla criminalità organizzata nella tranquilla Modena, costretto a vivere sotto scorta.

Giovanni Tizian:Perché gli hanno rubato la libertà

Ossigeno:Come liberarsi del bavaglio dei violenti. Il commento di Alberto Spampinato

David Oddone:“Minacciato anch’io per stessa inchiesta”

Il giornale di Modena:Minacciato dalla mafiaL’editoriale del direttore della Gazzetta

Video: Parla Giovanni Tizian: Il caso non è chiuso (dicembre 2011)

Le sue inchieste: Le inchieste sulle infiltrazioni in E.Romagna

“Ora a Modena comanda Renato”. Casalesi, ecco le intercettazioni

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Una risposta a Giovanni Tizian, cronista precario, sotto scorta a Modena

  1. mario baccianini scrive:

    Leggendo l’articolo su Giovanni Tizian, “Perché gli hanno rubato la libertà”, ho fatto un cattivo pensiero. Sono gravi i fatti di mafia denunciati da Tizian, ma non è altrettanto grave che un giornalista investigativo della sua bravura venga pagato solo 4 euro ad articolo? Un trattamento ancor peggiore dei casi di supersfruttamento schiavistico degli operai cinesi di Foxcon. Molti giornali che fanno, giustamente, del moralismo sulla corruzione, gli intrecci fra criminalità organizzata e politica, e poi sputano in faccia a professionisti onesti e di valore come Tizian sono equiparabili ai criminali della peggior risma!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE