Archivio | settembre 2012

Oblio. Lettore esasperato minaccia: “Rimuovete articolo o vi stacco la testa”

"Rimuovi vecchio articolo o ti stacco la testa". Lettore esasperato minaccia

Il giornale web ha pubblicato nel 2008 un articolo sull’arresto di un commerciante per vicenda poi chiarita. L’interessato vuole sia cancellata dalla rete

Beni confiscati. Cgil: legge popolare per difendere posti lavoro

cgil legalità

Il sequestro di aziende mafiose non deve produrre la cancellazione di posti di lavoro. L’Iniziativa sarà lanciata giovedì da Susanna Camusso e don Ciotti

Cuba, fermati quattro giornalisti italiani

Cuba, fermati quattro giornalisti italiani

Ilaria Cavo e Fabio Tricarico di Mediaset, Domenico Pecile del Messaggero Veneto e il Stefano Cavicchi del Corriere della Sera subiranno un processo.

Diffamazione. Rischiano la galera anche due giornalisti di Bolzano

Diffamazione. Rischiano la galera anche due giornalisti di Bolzano

Orfeo Donatini e Tiziano Marson sono stati condannati in primo grado a quattro mesi di reclusione per diffamazione a mezzo stampa. Il loro avvocato: “Non è un

Calabria.Giornalista insultata in conferenza stampa per una domanda

Calabria.Giornalista insultata in conferenza stampa per una domanda

Alessia Càndito, del sito web Il Dispaccio, è stata aggredita verbalmente da Oreste Romeo, coordinatore provinciale della lista “Scopelliti presidente”.

Ostia, il giornalista lasciato fuori: Hanno fatto marcia indietro

Ostia, il giornalista lasciato fuori: Hanno fatto marcia indietro

Il presidente del XIII Municipio aveva ordinato di non far entrare il corrispondente Giulio Mancini, ma ha dovuto desistere. Cosa aveva scritto il giornalista sul suo conto.

Reggio Calabria. Michele Inserra: mi minacciano ma non me ne vado

Reggio Calabria. Michele Inserra: mi minacciano ma non me ne vado

È capo della redazione reggina del Quotidiano della Calabria. Sta pubblicando una storia sui clan della ‘ndrangheta . Gli hanno sfondato e saccheggiato l’auto. Non è la

Rostagno: la memoria di un delitto ancora senza colpevoli

Rostagno: la memoria di un delitto ancora senza colpevoli

Si è svolta a Milano lo scorso 25 settembre una serata di commemorazione per il giornalista ucciso in Sicilia nel 1988 e sulla cui morte ancora regna

Caso Sallusti. OSCE a Italia: depenalizzate subito la diffamazione

OSCE

La rappresentante per la libertà di stampa dell’OSCE Dunja Mijatovic ha sollecitato le autorità italiane a depenalizzare con urgenza la diffamazione.

Ad Avigliana (Torino) il corso di Libera su mafia, giornalismo ed educazione

Scuola 21marzo - Libera

Usura, mafia, crisi ed educazione sono i tempi della “Scuola 21 Marzo”, organizzata da Libera Formazione alla Certosa del Gruppo Abele di Avigliana (To)

Diffamazione. D’Amati: sul caso Sallusti può intervenire la Corte Europea

Diffamazione. D’Amati sul caso Sallusti: Può intervenire la Corte Europea dei diritti dell’uomo

L’opinione dell’avv. Domenico Damati sulla conferma della condanna a 14 mesi di reclusione per diffamazione aggravata

Diffamazione. Cosa ci insegna il caso Sallusti. Perché la legge non è stata cambiata prima

diffamazione-sallusti

Il caso Sallusti dimostra ancora una volta come il nostro è il paese delle emergenze, anche per i problemi dell’informazione, venuti in piena luce solo sull’onda dell’emergenza