Minacce

Sport. Un altro giornalista discriminato dal Napoli calcio

Ad Andrea Ramazzotti del “Corriere dello Sport” è stato negato l’accesso al campo dove la squadra si allena in Trentino. Motivazioni e proteste

Ci risiamo. Il patron della società calcistica del Napoli, Aurelio De Laurentiis, nega l’accredito a un cronista sgradito. Questa volta il taglione della censura della squadra azzurra si è abbattuto su Andrea Ramazzotti, giornalista del “Corriere dello Sport”.

In questo periodo le squadre si apprestano al ritiro per avviare la preparazione per il campionato di calcio e i club danno la possibilità di seguire da vicino gli atleti agli inviati delle diverse testate. Ma De Laurentiis ha deciso di negare il lasciapassare al cronista del “Corriere dello Sport” al ritiro azzurro di Dimaro, in Val di Sole (provincia di Trento). Una decisione non nuova da parte della società partenopea.

L’Ordine nazionale dei giornalisti e l’USSI (Unione Stampa Sportiva Italiana) hanno diramanto una durissima nota in cui esprimono solidarietà ad Andrea Ramazzotti (già in passato vittima di offese da parte dell’allenatore José Mourinho, dopo un Atalanta-Inter) e stigmatizzano “il comportamento del presidente De Laurentiis, non nuovo a decisioni inaccettabili come questa”. A richiedere l’intervento della Figc sulla vicenda è stato lo stesso presidente dell’Ordine, Enzo Iacopino, spiegando che “un giornalista non deve far felice il potente di turno”.

La società calcistica ha risposto alla nota delle rappresentanze dei giornalisti con un comunicato sul sito ufficiale: “La SSCN – è scritto nel comunicato – in riferimento alle note dell’Ordine dei Giornalisti e dell’USSI, sulle presunte gravi scorrettezze fatte dal Napoli nei confronti della ‘libertà di informazione’ da ‘tutelare’, note che addebitano al Napoli il mancato accredito ai giornalisti del “Corriere dello Sport” al campo di allenamento di Dimaro, precisa che non esiste alcun atteggiamento discriminatorio nei confronti di alcun giornalista, ma soltanto una presa di posizione tra editore (presidente) ed editore. Una divergenza di visione imprenditoriale é la causa dell’interruzione dei rapporti con la testata “Corriere dello Sport”. Andrea Ramazzotti é un ottimo giornalista stimato dalla SSCN per la sua serietà e correttezza”.

“Nessuna discriminazione, quindi, contro alcun giornalista”, prosegue la società, “ma interruzione di un rapporto di collaborazione con una testata. Come, nella storia dei rapporti tra aziende e testate giornalistiche, è spesso avvenuto”.

Nello stesso intervento, la società risponde anche di un altro recente episodio di attrito con un cronista, Alessandro Alciato di Sky: “Per quanto riguarda la critica mossa dalla SSC Napoli al giornalista Alciato, ripresa come ‘esempio’ della presunta ‘scorrettezza’ del Napoli verso l’informazione – conclude il comunicato – la SSC Napoli ha il diritto di contestare l’operato di un giornalista, considerato scorretto, senza per questo pregiudicarne la sua libertà di espressione”.

Questo episodio rientra nelle statistiche delle intimidazioni agli operatori dell'informazione di Ossigeno per l'Informazione

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *