Chi è. Perchè è venuto in Italia

L’avvocato guatemalteco (direttore del Centro-American Institute for Social Democracy Studies) è specializzato nella difesa dei diritti umani (è stato il primo ad occuparsi del genocidio della dittatura militare in Guatemala). Per la sua attività in questo ambito è stato candidato al premio Nobel per la Pace nel 2004.

Durante la sua visita in Italia ha avuto incontri con autorità pubbliche e di governo, istituzioni parlamentari, organismi di controllo e rappresentanti della società civile, e ha partecipato al convegno pubblico organizzato dall’osservatorio Ossigeno per l’Informazione e da Open Media Coalition presso il Senato, il 14 novembre.

Quale “Relatore speciale sulla promozione e la protezione del diritto alla libertà di opinione” e di espressione è un esperto indipendente che fornisce consulenza e riferisce al Consiglio dei Diritti umani e all’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

La Rue presenterà a giugno del 2014 una relazione ufficiale sull’Italia con raccomandazioni e suggerimenti per rafforzare la libertà di espressione in tutte le sue forme nel nostro Paese. L’Italia è l’unico paese europeo finora visitato in missione ufficiale da un Relatore Speciale dell’ONU per la promozione e la tutela della libertà di informazione. Le nazioni visitate negli anni scorsi sono: Tunisia, Albania, Argentina, Guinea Equatoriale, Iran, Costa d’Avorio, Colombia, Serbia, Montenegro, Azerbaijan, Ucraina, Honduras, Maldive, Corea, Messico, Algeria, Israele e Territori occupati.

Leggi lo SPECIALE di Ossigeno sulla missione di La Rue in Italia

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE