Mehari. Dopo Roma, Bruxelles. Tappa al Parlamento Europeo

L’inaugurazione il 4 dicembre nella piazza antistante la sede dell’assemlea parlamentare. Il 5 dicembre incontro all’Istituto Italiano di Cultura

Prosegue il viaggio della Mehari di Giancarlo Siani con il suo corredo di pannelli e video in ricordo di tutte le vittime innocenti della criminalità e dei giornalisti italiani uccisi e dei giornalisti minacciati: dopo l’esposizione al Palazzo delle Arti di Napoli e la tappa a Roma davanti alla sede della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica, l’auto guidata dal giovane giornalista napoletano quando fu ucciso dalla camorra sarà esposta a Bruxelles, nella sede del Parlamento europeo.

La mostra sarà inaugurata mercoledì 4 dicembre alle ore 17.00 in Esplanade Solidarnosc 1980, la piazza antistante la sede dell’assemblea parlamentare, dal presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, insieme ad Andrea Cozzolino (eurodeputato), Alfredo Bastianelli (ambasciatore italiano in Belgio), Stefano Caldoro (presidente della Regione Campania), Paolo Siani (presidente della Fondazione Siani e fratello di Giancarlo) e Geppino Fiorenza (Fondazione Polis). Seguirà una performance musicale di Antonio Onorato.

Il 5 dicembre alle ore 19.00 presso l’Istituto Italiano di Cultura si terrà il dibattito Facciamo un pacco alla camorra, seguito dalla proiezione del film Fortapàsc (regia di Marco Risi) che racconta la storia di Giancarlo Siani.

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE