Memoria

Walter Tobagi ucciso 35 anni fa da terroristi. Milano lo ricorda

Aveva 33 anni. Era inviato del Corriere della Sera. Era un grande giornalista, fu ucciso perché indicava l’assurdità della violenza omicida, dice il sindaco Pisapia

“Walter Tobagi era un grande giornalista e soprattutto era un uomo libero. Per questo fu ucciso dai terroristi” con una “violenza brutale e ingiustificabile” che aveva come “principale obiettivo chi aveva il coraggio di seguire la propria coscienza senza rinunciare alla libertà di denunciare l’assurdità della scelta della violenza omicida da parte dei terroristi”. Lo afferma il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, in occasione del 35.mo anniversario dell’uccisione di Walter Tobagi.

“Il Comune di Milano – ha aggiunto Pisapia – in questi anni ha deciso di ricordare tutte le vittime degli anni bui delle stragi e del terrorismo. Milano non dimentica e non vuole dimenticare” come dimostra, ha detto, la recente istituzione della Casa della Memoria.

Aveva 33 anni. Fu ucciso a Milano il 28 maggio 1980 appena uscito da casa, in un agguato terroristico perpetrato dalla Brigata XXVIII marzo, gruppo terroristico di estrema sinistra. Era un inviato del Corriere della Sera e il presidente dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti, all’interno della quale rappresentava la corrente riformista.

Aveva cominciato l’attività giornalistica a l’Avanti. Nel 1969 era passato a Avvenire e nel 1972 al Corriere dell’Informazione e quindi al Corriere della Sera. Si era occupato a lungo del terrorismo, con articoli di cronaca, interviste e commenti, prendendo posizione contro chi giustificava l’uso della violenza politica.

Nel 2009 la sua storia è stata narrata dalla figlia Benedetta nel libro Come mi batte forte il tuo cuore – Storia di mio padre, Einaudi, 2009.

ASP

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE