Libertà d'informazione

Bruxelles. Consegnati quattro Pannelli della memoria di Ossigeno

Alla Commissione Europea, all’Istituto di Cultura, al Circolo della Stampa e al segretario generale della Federazione Europea dei giornalisti

OSSIGENO, Bruxelles, 27 Ottobre 2016 – Il pannello murale di Ossigeno in memoria dei 28 giornalisti italiani uccisi, che mostra i loro volti e i loro nomi sotto lo slogan “Cercavano la verità. 28 nomi una sola storia”, sarà esposto al pubblico nelle sedi del Brussels Europe Press Club, dell’Istituto Italiano di Cultura, della Federazione Europea dei Giornalisti, della Direzione Generale per i Media della Commissione Europea (DG CONNECT – Directorate General for Communications Networks, Content and Technology).

Alberto Spampinato, direttore di Ossigeno, ha consegnato i pannelli al presidente del Press Club,  Maroun Labaki, al direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, Paolo Luigi Grossi, al segretario generale di Efj, Ricardo Gutierrez, e a Gabriele Bertolli della DG Connect. La breve cerimonia si è svolta al circolo della stampa di Bruxelles in seno alla celebrazione della Giornata Internazionale per mettere fine ai crimini contro i giornalisti, organizzata congiuntamente da AEJ, Ossigeno per l’Informazione e Press Club Brussels Europe.

Erano presenti, fra gli altri, Adeline Hulin per l’Unesco, William Horsley per l’Associazione Europea dei Giornalisti AEJ, Jean-Paul Marthoz di CPJ.

Proprio oggi, ha ricordato la giornalista Maria Laura Franciosi, moderatrice del dibattito, ricorre il 44.mo anniversario dell’assassinio del giornalista Giovanni Spampinato, il fratello di Alberto, ucciso a Ragusa nel 1972. Su suo invito, i presenti hanno osservato un minuto di silenzio in memoria di tutti i giornalisti uccisi a causa del loro lavoro. Giuseppe Fava, un altro giornalista siciliano, ucciso dalla mafia nel 1984, è stato ricordato da Sarah Vantorre, che nei giorni scorsi, all’Università di Anversa, ha ottenuto il dottorato in letteratura italiana discutendo una tesi su Giuseppe Fava.

ASP

Read in English

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE