Minacce

Napoli. Scorta placca cronista. Crocetta: non è vero

Alessandro Migliaccio e Dino Giarrusso (Le Iene) tentavano di avvicinarsi al presidente della Regione Sicilia.  Odg e sindacato Campania protestano

Durante il convegno “Chiesa e lavoro, quale futuro per i giovani del Sud?”, che si è tenuto a Napoli, il 9 febbraio 2017, due inviati del programma televisivo di Italia 1 Le Iene –  Dino Giarrusso e il giornalista Alessandro Migliaccio – sono stati bloccati con la forza da alcuni uomini della scorta del presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, mentre tentavano di avvicinarsi a lui in un corridoio, muniti di microfono e telecamera.

L’episodio si è verificato davanti a numerosi giornalisti ed stato ripreso dalle telecamere. Il video è stato pubblicato sul sito del quotidiano Il Mattino (guarda). Il Sindacato  unitario dei giornalisti della Campania e l’Ordine regionale di Napoli hanno difeso gli inviati de Le Iene definendo la vicenda un “episodio inaccettabile che lede il diritto di cronaca”.

I due inviati hanno protestato contro l’uso della forza per impedire domande non gradite e hanno criticato lo stesso Crocetta. Questi ha dichiarato all’agenzia Ansa di non aver mai ordinato alla sua scorta di allontanare i giornalisti. Gli agenti, ha detto, sono intervenuti doverosamente per bloccare quella che sembrava un’aggressione alla mia persona.  “Sono veramente sbalordito per come si possa capovolgere la verità”, ha commentato.

Alessandro Migliaccio ha detto a Ossigeno: “Hanno preso il microfono di Dino Giarrusso e hanno anche provato a prendere la mia telemecamera per romperla. Lo dimostrano le immagini. Il microfono poi ci è stato restituito”.

Rosario Crocetta ha commentato: “Il video pubblicato su Il Mattino, dimostra che io non ho incontrato faccia a faccia questo giornalista, che non ho parlato con le forze dell’ordine (come viene detto in modo diffamatorio) per dire loro di allontanarlo – prosegue -. E’ una cosa non vera. Gli uomini della scorta si sono visti piombare alle spalle un uomo e uno dei poliziotti ha preso una botta forte in testa, pare un colpo di microfono. I poliziotti sono intervenuti pensando a un’aggressione e due di loro so che si sono recati in ospedale per accertamenti in seguito ai colpi subiti. Quindi  – ha concluso Rosario Crocetta – nessuno faccia la vittima. Tra l’altro questa mattina ho incontrato un altro giornalista delle Iene e ho fissato con lui un appuntamento”.

COA ASP

Read in English

Questo episodio rientra nelle statistiche delle intimidazioni agli operatori dell'informazione di Ossigeno per l'Informazione

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE