Libertà d'informazione

OSCE. Mijatovic lascia dopo 7 anni. Nessun successore in vista

Un anno il mandato fu prorogato per un anno. La proroga scade il 10 marzo 2017. Appello di sei ONG ai 47 paesi membri

Bruxelles, 16 Feb 2017 – A meno di un mese dalla scadenza del mandato di Dunja Mijatovic, che lascerà l’incarico di Rappresentante per la libertà dei media dell’Osce, dopo sette anni (sei di mandato e uno di proroga), la Federazione internazionale dei giornalisti e la Federazione europea, insieme a quattro associazioni che difendono la libertà di stampa e di espressione, hanno sollecitato  la scelta e la nomina del successore.

Lo hanno fatto con una lettera inviat ai 47 Stati partecipanti all’OSCE, esortandoli a procedere senza indugio , con una soluzione di alto profilo, in aderenza ai principi di indipendenza e all’impegno dimostrato, da chi ha finora ricorperto l’incarico, a favore della libertà di espressione e della libertà di stampa. Finora, hanno sottolineato con preoccuypazione, non c’è stata nessuna comunicatione in merito a questa nomina.

La lettera è firmata dall’Associazione Europea dei giornalisti (AEJ), da Article 19, dal Comitato per la protezione dei giornalisti (CPJ), dalla Federazione europea dei giornalisti (EFJ), dalla Federazione Internazionale dei Giornalisti (IFJ), da Index on Censorship, dall’ International Press Institute (IPI) e da Reporters Sans Frontières (RSF).

Leggi la lettera

ASP

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE