Aggiornamento minaccia

Sedriano. Assolto l’ex sindaco Celeste accusato di corruzione

Lo ha stabilito il Tribunale di Milano. Ossigeno si occupò di lui nel 2012 quando diffidò e  querelò la giornalista Ester Castano 

L’8 febbraio 2017, l’ex sindaco di Sedriano (Milano), Alfredo Celeste, è stato assolto dal Tribunale di Milano dall’accusa di corruzione per la quale nel 2012 era finito agli arresti domiciliari per 3 mesi. Invece l’ex assessore regionale lombardo Domenico Zambetti è stato condannato a 13 anni e mezzo di reclusione per aver comprato 4mila voti, alle elezioni del 2010, con l’aiuto della ‘ndrangheta.Ne dà notizia Tgcom24. (leggi)

L’ex primo cittadino della cittadina della cintura milanese era finito nell’inchiesta sui legami tra Domenico Zambetti e personaggi legati alla ‘ndrangheta lombarda per la compravendita di voti per le elezioni regionali del 2010. Anche a causa di quella vicenda, a ottobre del 2013 il Prefetto svolse un’indagine e il Ministero degli Interni sciolse il consiglio comunale di Sedriano, per le infiltrazioni mafiose accertate.

Per Celeste il pm aveva chiesto la condanna a tre anni e mezzo di reclusione. I giudici lo hanno assolto perché “il fatto non sussiste”.

Ossigeno si era occupato della vicenda quando, nel 2012, l’ex sindaco (leggi)  aveva querelato la giornalista Ester Castano e il direttore di Altomilanese che avevano raccontato le sue vicende giudiziarie. I giudici hanno dato ragione ai due giornalisti. (leggi).

DB

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *