Minacce

Cardito (Na). Giornalista freelance picchiato in un bar

Stefano Andreone, curatore e gestore del sito MetNews, aveva scritto di presunte mazzette sulle esumazioni. Presentata denuncia. Solidarietà da Fnsi e Sugc

Il giornalista freelance Stefano Andreone, il 23 marzo 2017, è stato picchiato in un bar di Cardito (Napoli) da tre persone per aver pubblicato sul sito MetNews, da lui curato e gestito, un articolo e un video relativo a presunte mazzette sulle esumazioni del locale cimitero (leggi). Andreone è stato costretto a ricorrere alle cure dei sanitari del Pronto Soccorso di Frattamaggiore.

Il giornalista ha denunciato l’episodio ai Carabinieri di Crispano (Na) il 24 marzo.

La Fnsi e il Sugc hanno espresso, in una nota congiunta, solidarietà al cronista e hanno invitato le forze dell’ordine a fare luce sull’episodio (leggi). Il 28 marzo il presidente della Fnsi ha incontrato a Napoli, a margine di un dibattito pubblico, Andreone e altri giornalisti campani minacciati a causa del loro lavoro. “I casi – si legge nel comunicato del Sugc – verranno portati in Commissione Antimafia nel mese di aprile” (leggi).

Il 27 marzo tre consiglieri comunali di Cardito hanno chiesto al sindaco la convocazione di un Consiglio comunale per l’accaduto.

RDM

Aggiornamento del 30 marzo 2017

Read in English

Questo episodio rientra nelle statistiche delle intimidazioni agli operatori dell'informazione di Ossigeno per l'Informazione

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE