Libertà d'informazione

Napoli. Filmava gli scontri, la polizia lo blocca

Il giornalista freelance Duccio Giordano è stato portato via di peso,  identificato e poi rilasciato

L’8 marzo 2017, a Napoli, durante la manifestazione di protesta contro il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, il giornalista freelance, Duccio Giordano, è stato fermato dalla polizia per essere identificato. E’ stato trascinato a viva forza nonostante dichiarasse di essere un giornalista, come ha poi dimostrato esibendo la tessera di iscrizione all’Ordine. A questo punto è stato rilasciato.

Giordano si trovava davanti alla sede del quotidiano Il Mattino insieme ai manifestanti e stava effettuando con il cellulare delle riprese video delle cariche di contenimento della polizia.

La scena del fermo è stata ripresa in un video (guarda).

Le riprese effettuate dal giornalista sono invece state pubblicate sulla sua pagina Youtube  “Panni Sporchi”. (guarda)

RDM

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE