Segnalazioni

Querele. Libera fa pace con pm Catello Maresca, non con Panorama

Dopo le scuse e le precisazioni del magistrato che 13 mesi prima, in un’intervista al settimanale, criticò l’associazione per la gestione dei beni sequestrati

L’Associazione Libera ha rimesso la querela per diffamazione nei confronti di Catello Maresca, sostituto procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, il pm che ha arrestato il boss dei Casalesi, Michele Zagaria dopo che il magistrato, il 1 marzo 2o17,  ha reso nota una lettera di scuse inviata a Libera e a don Luigi Ciotti. Rimane invece in piedi la querela di Libera contro Panorama, il settimanale che  a gennaio del 2016 pubblicò le dichiarazioni del magistrato contenute in una intervista intitolata “Libera ha il monopolio della gestione dei beni sequestrati”. (leggi)

Nella lettera pubblicata dalla Repubblica (leggi) Maresca ha precisato:-“Alcune affermazioni (contenute in quella intervista, ndr) sono frutto di una libera interpretazione del giornalista, strumentalizzate e utilizzate in una ingiusta e scorretta campagna di delegittimazione di Libera”.

In un editoriale dell’11 marzo 2017 (leggi), Giorgio Mulè, direttore del settimanale, ha invece confermato le accuse del magistrato a  Libera. Nell’articolo Mulé fa riferimento ad alcuni sms e mail scambiate dal Pm con la redazione del giornale e annuncia che saranno mostrati al processo in cui sarà chiamato a testimoniare.

DB

Ossigeno segnala questo episodio riservandosi di acquisire ulteriori dettagli significativi prima di inserirlo nella Tabella dei nomi dei giornalisti e blogger oggetto di minacce e intimidazioni.

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE