Memoria

Anguillara (Roma). Il Pannello della Memoria alla Biblioteca Comunale

Ricorda i giornalisti uccisi a causa del loro lavoro. Consegnato alla sindaca Sabrina Anselmo e all’assessore Viviana Normando 

Il Pannello della Memoria di Ossigeno per l’Informazione “Cercavano la verità. Ventotto nomi una sola storia”, che ricorda i ventotto giornalisti italiani morti a causa del loro lavoro, è stato affisso alla Biblioteca “Angela Zucconi” e nel Palazzo Comunale di Anguillara Sabazia, il comune in provincia di Roma che sorge in riva del lago di Bracciano. La consegna è avvenuta il 20 aprile 2017 nel corso di un incontro pubblico al quale hanno partecipato alcune classi dei licei “Ignazio Vian” e “Luca Paciolo” di Bracciano e di Anguillara Sabazia. Il Pannello è stato ritirato dl sindaco della cittadina, Sabrina Anselmo e dall’assessore alla Cultura, Viviana Normando, dal direttore di Ossigeno, Alberto Spampinato.

“Questi giornalisti, con il loro sacrificio, hanno permesso l’affermazione del diritto alla libera espressione di cui oggi noi godiamo, ed erano animati dall’ideale della libertà di stampa, per cui Ossigeno si batte”, ha detto il sindaco, ringraziando l’Osservatorio per il ruolo che svolge a favore della libertà di stampa.

Spampinato ha descritto agli studenti la figura di suo fratello Giovanni, uno dei 28 giornalisti ricordati dal Pannello, ucciso a Ragusa, in Sicilia nel 1972. Quindi ha parlato dell’importanza che la libertà di espressione, di parola e di informazione ha per tutti i cittadini e non soltanto per gli adulti perché, ha detto, senza scambiarci continuamente informazioni non saremmo uomini e donne liberi. Le informazioni che riceviamo ci aiutano a orientarci, come i cartelli stradali, ma alcune ci indicano strade sbagliate che qualcuno vorrebbe farci imboccare per sua personale convenienza. Dobbiamo imparare a riconoscerle e a fare valere il diritto di ognuno di noi a ricevere informazioni corrette e veritiere, imparando che la Costituzione e i Trattati internazionali ci danno questo diritto, sviluppando il nostro senso critico e la nostra consapevolezza. Ciò vale anche per le informazioni che circolano sui social network. Chi, di fronte alle bufale, propone di limitare la libertà di espressione indica una strada sbagliata.

All’incontro hanno partecipato i giornalisti Simonetta D’Onofrio e Silvio Rossi.

MF

Guarda l’intervista video di Simonetta D’Onofrio a Alberto Spampinato e all’assessore al Turismo e alla Cultura del Comune di Anguillara Sabazia (Roma), dottoressa Viviana Normando sul significato della a cerimonia di consegna alla sindaca Sabrina Anselmo del Pannello della memoria di Ossigeno per l’Informazione

Read in English

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *