Minacce

Cagliari. “Il fatto non sussiste”: cronista assolto da diffamazione

Gianluca Zuddas era stato querelato dal presidente della Federazione italiana atletica leggera Sardegna per aver riferito su icnusa.eu le critiche al suo operato

“Il fatto non sussiste”: con questa motivazione il 7 dicembre 2016 Gianluca Zuddas, gestore del sito web (ormai offline) icnusa.eu, è stato assolto dal Tribunale penale di Cagliari dall’accusa di diffamazione formulata con una querela dal presidente della Fidal Sardegna per un articolo di cronaca in cui aveva ricostruito il confronto svoltosi durante una riunione pubblica. Per il giudice Stefano Muzzu, il giornalista “ha correttamente esercitato il diritto di cronaca, limitandosi a riportare il sunto degli interventi critici svoltisi nella riunione e di quelli propositivi volti a superare le criticità evidenziate”.

Il giornalista era stato querelato da Sergio Lai, presidente della Fidal Sardegna – Federazione italiana atletica leggera – per un articolo pubblicato su icnusa.eu il 19 marzo 2012. Nel testo Zuddas riferiva il resoconto di una riunione tra un gruppo di iscritti alla Fidal, durante la quale – si legge nell’articolo – sarebbe stata criticata la gestione della Federazione e si sarebbe discusso di come condurre la lotta interna “al malaffare, agli interessi personalistici e alle violazioni regolamentari”.

A settembre del 2012 il giornalista aveva ricevuto la notifica di conclusione delle indagini e il 4 luglio 2014 il decreto di citazione diretta a giudizio.

Secondo Lai, che si era costituito in giudizio e si era riservato di chiedere separatamente un risarcimento danni, il giornalista si sarebbe reso responsabile di accuse infamanti nei riguardi della Federazione e nei suoi confronti in quanto presidente della Fidal da oltre 30 anni.

CT

Questo episodio rientra nelle statistiche delle intimidazioni agli operatori dell'informazione di Ossigeno per l'Informazione

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE