Segnalazioni

Finta troupe accusa di censura direttore TG1. FNSI protesta

Repubblica.it rivela: erano dipendenti del gruppo parlamentare M5S . Hanno accusato Mario Orfeo di oscurare Grillo e vicenda Consip

 Repubblica.it (leggi) ha riferito che due dipendenti del  gruppo parlamentare dM5S del Senato, muniti di videocamera, fingendosi  giornalisti hanno incalzato per la strada il direttore del Tg1 della Rai Mario Orfeo con domande sulla presunta censura che il telegiornale da lui guidato avrebbe fatto contro il M5s e sulla  vicenda Consip, in cui sono stati coinvolti esponenti di governo e il padre dell’ex premier Matteo Renzi. Orfeo non ha risposto alle domande. I video  delle due tentate interviste, fatte in due giorni consecutivi, sono stati pubblicati da Repubblica.it insieme ai nominativi e alle qualifiche dei membri dello staff pentastellato. Uno dei due, in effetti, è giornalista.

La Federazione Nazionale della Stampa italiana e l’Usigrai hanno espresso solidarietà a Orfeo. “È inaccettabile il tentativo di intimidazione – scrivono in una nota congiunta – Ancor più preoccupante è cercare di giustificare tale attività facendola passare per normale”.

La vicenda, come scrive sempre Repubblica.it, ha scatenato una bufera di polemiche politiche. Oltre agli esponenti della maggioranza, anche le altre opposizioni hanno criticato l’utilizzo di personale dei gruppi parlamentari nella funzione di finti giornalisti. Molti hanno parlato di “intimidazione” e “precedente grave e inaccettabile”. Il blog del  Movimento Cinque Stelle ha rivendicato il diritto di porre domande al direttore del Tg1.

GM

Read in English

Ossigeno segnala questo episodio riservandosi di acquisire ulteriori dettagli significativi prima di inserirlo nella Tabella dei nomi dei giornalisti e blogger oggetto di minacce e intimidazioni.

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *