Aggiornamento minaccia

Cassazione annulla assoluzione Giacalone e ordina nuovo processo

Sulla presunta diffamazione del giornalista alla memoria del boss mafioso Mariano Agate dovrà svolgersi un processo presso la Corte d’Appello di Palermo

Il 10 maggio 2017 la Corte di Cassazione ha annullato, con rinvio alla Corte di Appello di Palermo per la formulazione del giudizio di secondo grado, la sentenza pronunciata il 7 giugno 2016 dal Tribunale di Trapani (leggi) per assolvere il giornalista Rino Giacalone dall’accusa di diffamazione a mezzo stampa nei confronti della memoria del defunto boss Mariano Agate. In un articolo Giacalone lo aveva definito “un gran bel pezzo di merda”. La vedova di Agate aveva contestato con una querela l’offesa alla memoria del marito. Il Tribunale di Trapani si era pronunciato due anni dopo respingendo l’accusa e la querelante non aveva proposto appello. Invece il pubblico ministero Franco Belvisi si era opposto rivolgendosi alla Cassazione, che si è pronunciata instaurando il processo d’appello (leggi).

RDM

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE