Agenda

Giovedì 18 maggio. Querele e condanne in Toscana. Quante sono

Conferenza stampa di OdG e Ossigeno a Firenze alle ore 12 presso Ordine dei Giornalisti della Toscanavicolo dei Malespini 1

Odg Toscana e Ossigeno per l’informazione lanciano l’allarme sugli effetti negativi che la legislazione in materia di diffamazione a mezzo stampa ha sulla libertà di informazione, mettendo a rischio anche l’attività di giornali e giornalisti che fanno correttamente il loro lavoro. Questi effetti si esplicano ogni anno in Italia con quasi 7000 procedimenti giudiziari  (querele e cause civili) che mettono in moto Procure e Tribunali e più della metà di esse finisce archiviata, a riprova del frequente uso strumentale e intimidatorio che se ne fa. Le condanne di giornalisti colpevoli di diffamazione a pene detentive sono più numerose di quanto si possa immaginare: ogni anno oltre un secolo di carcere.

L’Ordine dei Giornalisti della Toscana denuncia: questo fenomeno allarmante rischia di avere gravi conseguenze per la libertà di informazione nel nostro paese e nella nostra regione.

Come vanno esattamente le cose a Firenze, in Toscana? Quante sono le querele? E le condanne? A queste domande risponde il dossier realizzato da Ossigeno per l’Informazione con dati ufficiali del Ministero della Giustizia che sarà reso noto giovedì 18 maggio alle ore 12 presso la sede dell’Ordine dei Giornalisti della Toscanavicolo dei Malespini 1, Firenze, durante la conferenza stampa alla quale  interverranno:

Carlo Bartoli, presidente di Ordine dei Giornalisti della Toscana

Franca Selvatici

Alberto Spampinato, presidente di Ossigeno per l’Informazione

Avv. Andrea Di Pietro, responsabile Ufficio Assistenza Legale di Ossigeno

ASP

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE