Libertà d'informazione

VIDEO. Virginia Raggi con Ossigeno rende omaggio ai giornalisti uccisi

Il Pannello della Memoria dell’Osservatorio consegnato al sindaco di Roma e alla Casa del Jazz. Il primo cittadino: “Mettiamoci a fianco delle vittime”

Il 3 maggio 2017 Ossigeno ha avviato alla Casa del Jazz di Roma le celebrazioni della Giornata mondiale della libertà di stampa, istituita dall’ONU. In questa grande villa con parco accanto alle mura romane, confiscata 15 anni fa alla criminalità organizzata e restituita alla cittadinanza aprendola al pubblico e destinandola a finalità sociali si è svolta la cerimonia in memoria dei giornalisti uccisi e di tutte le vittime innocenti delle mafie. Accanto ai responsabili e ai volontari di Ossigeno per l’Informazione e ad alcuni familiari delle vittime, erano presenti il sindaco di Roma Virginia Raggi, il vicesindaco Luca Bergamo e, in Rappresentanza della Regione Lazio, Giampiero Cioffredi, presidente dell’Osservatorio regionale per la legalità e la sicurezza. Al primo cittadino è stato consegnato il Pannello della Memoria dei giornalisti italiani uccisi per il proprio lavoro. Un’altra copia del Pannello è stata donata alla Casa del Jazz per essere collocato accanto alla grande lapide che, all’ingresso della struttura, contiene i nomi delle seicento vittime innocenti di mafia. Accanto alla lapide, il sindaco e il vice sindaco, accompagnati dal direttore e dal segretario di Ossigeno, Alberto Spampinato e Giuseppe F. Mennella, hanno deposto una corona di alloro.

Alla presenza dei familiari di alcune di queste vittime – Franco La Torre, figlio del parlamentare Pio; quelli dei giornalisti Italo Toni e Graziella De Palo – Spampinato, ha dichiarato: “Oggi ricordiamo i giornalisti vittime della prepotenza, insieme alle seicento vittime della criminalità organizzata i cui nomi sono inseriti qui nella lapide della memoria. Tutti costoro sono stati bersaglio della stessa barbarie, una barbarie che non può avere cittadinanza nella nostra realtà sociale”.

“La consapevolezza dell’importanza della libertà di informazione e quella che la ricerca della verità non debba essere fatta a costo della propria vita” sono alla base di una vera democrazia, ha spiegato il sindaco della Capitale, Virgina Raggi. “Noi dobbiamo metterci al fianco delle persone cui tali diritti vengono calpestati e dobbiamo camminare insieme a loro per difendere tale diritto”, ha aggiunto.

MF

Guarda i VIDEO

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *