Minacce

Foibe. Gup di Roma archivia querela Storace al Fatto

Accuse infondate a Ilaria Lonigro e Peter Gomez per aver riferito il botta e risposta tra il politico e un collettivo di scrittori che denunciavano la manipolazione di una foto

Il Gup del Tribunale di Roma, il 6 giugno 2017,  riconoscendo “l’infondatezza della notizia di reato”, ha archiviato il procedimento penale per diffamazione a mezzo stampa a carico della giornalista Ilaria Lonigro, collaboratrice de ilfattoquotidiano.it, e del direttore Peter Gomez, a seguito di una querela presentata il 22 marzo 2016 da Francesco Storace, consigliere della Regione Lazio e giornalista. Il Gup ha così accolto la proposta del Pm, alla quale Storace si era opposto.

Storace contestava l’articolo di Ilaria Lonigro pubblicato il 10 febbraio 2016, in occasione del Giorno del Ricordo in memoria delle vittime delle foibe, gli eccidi compiuti al termine della Seconda guerra mondiale ai danni della popolazione italiana in Friuli-Venezia Giulia e in Dalmazia.

L’articolo riferiva il botta e risposta su Twitter tra Storace e il collettivo di scrittori Wu Ming. Questi ultimi accusavano il politico di aver pubblicato sui social network un falso storico, capovolgendo il significato di una foto che, in realtà, ritraeva un’azione di rappresaglia dell’esercito italiano contro gli sloveni (e non viceversa). Storace aveva querelato affermando che l’articolo lo diffamava in quanto, a suo dire, lasciava intendere che lui avesse manipolato quell’immagine, mentre – spiegava nella querela – a sua volta era stato ingannato da chi aveva diffuso quella foto che egli si era limitato a “ritwittare” inoltrando il messaggio di un altro utente.

RDM

Read in English

Questo episodio rientra nelle statistiche delle intimidazioni agli operatori dell'informazione di Ossigeno per l'Informazione

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE