Newsletter

Ultime Notizie e comunicazioni | Venerdì 9 giugno 2017

6-9 giugno: Ossigeno ha rilevato 4 minacce

Molte intimidazioni ai giornalisti sono la spia di attività illecite, di abusi, di comportamenti irregolari sui quali la magistratura e le forze dell’ordine non hanno ancora posato gli occhi. Accade spesso. È accaduto anche nel caso della giornalista freelance Raffaella Cosentino, querelata per diffamazione nel 2016 dal gestore del servizio catering del Centro di accoglienza per migranti (CARA) di Isola Capo Rizzuto. Il 15 maggio 2017 la DDA di Catanzaro proprio per la malagestione di quel CARA ha arrestato 68 persone e sta indagando su altre 16, fra cui il gestore che aveva querelato Raffaella Cosentino. Lei lo aveva criticato su un grande giornale, lui se l’è presa soltanto con lei e non con il giornale che l’ha lasciata sola. Così Raffaella si è fatta “adottare” dall’Ufficio di Assistenza Legale di Ossigeno che adesso sta coprendo le spese della sua difesa. Quella di Raffaella Cosentino è una storia istruttiva che si può leggere con ogni particolare, insieme ad altre dello stesso genere, sul sito web di Ossigeno per l’Informazione (Leggi).

Oltre a questa storia, ad esempio, c’è la notizia pepata dell’aggressione a Chiara Squaglia, inviata di Striscia la notizia, e al suo operatore, attaccati a Pisa il 20 maggio 2017 da tre uomini dell’entourage del concorso Miss Mondo Toscana. Chiara Squaglia e l’operatore avevano svelato con un video che alle concorrenti venivano chieste certe prestazioni (Leggi).

Ossigeno riferisce inoltre la vicenda del blogger Pasquale Gallo, querelato per diffamazione dal sindaco del comune di Caivano (NA) per aver riferito ciò che era accaduto nella sala del consiglio comunale e avevano visto tutti. Numerose altre informazioni sono su www.notiziario.ossigeno.info (Leggi).

ASP

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE