Aggiornamento minaccia

Giornalisti. Nei primi sei mesi del 2017 un minacciato al giorno

Il bilancio di metà anno dell’osservatorio Ossigeno: in 181 giorni attacchi ai danni di 181 operatori dei media. Un picco nel Lazio

Sono 181 i giornalisti, blogger, operatori dell’informazione colpiti in Italia da minacce e intimidazioni a causa del loro lavoro nei primi 181 giorni del 2017 dei quali Ossigeno per l’Informazione ha dato notizia nei primi sei mesi dell’anno, dopo avere verificato l’attendibilità e le circostanze di ciascun episodio. Nello stesso periodo si sono verificati molti altri episodi dello stesso genere. Secondo le stime dell’osservatorio in numero pari ad almeno 15-20 volte superiore.

La maggior parte delle minacce rilevate da Ossigeno è costituita da denunce ed azioni legali ritenute intimidatorie (65 vittime, pari al 36% del totale) e da avvertimenti (58 vittime; 32%). Seguono in graduatoria: aggressioni fisiche e verbali (39 vittime; 22%); tentativi di vario genere di ostacolare la diffusione di informazioni (14 vittime; 8%); danneggiamenti (5 vittime; 3%) .

La distribuzione geografica delle minacce dice che la maggior parte di esse (il 38%) si è verificato nella Regione Lazio. Questa concentrazione, che rispetto al livello degli anni precedenti è cresciuta di circa 15 punti, ha indotto Ossigeno a lanciare un allarme specifico su ciò che avviene in questo territorio (leggi il Dossier Lazio).

L’elenco completo dei nomi delle persone colpite da queste gravi violazioni del diritto di informazione si può leggere nella Tabella dei nomi) consultabile sul sito di Ossigeno a questo link.

MF-ASP

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE