Aggiornamento minaccia

Grosseto Calcio. Processo da rifare per l’ex patron Camilli

Nell’aprile 2016 era stato condannato per le minacce del 2012 al giornalista Matteo Alfieri de La Nazione. Rinviate le carte al Giudice di pace

Per la mancata notifica di un atto, il processo a carico dell’ex patron del Grosseto Calcio Piero Camilli, condannato per aver minacciato il giornalista de La Nazione Matteo Alfieri (leggi), dovrà essere rifatto.

Secondo quanto riferisce Il Tirreno, il giudice del Tribunale di Grosseto ha rinviato le carte al giudice di Pace perché a Camilli non era mai stato notificato il suo rinvio a giudizio.

L’ex presidente della squadra di calcio era stato condannato l’8 aprile 2016. Nel 2012 aveva insultato e minacciato al telefono il giornalista, “colpevole” di aver raccontato in un articolo la sua lite con Urbano Cairo, patron del Torino.

RDM

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE