Libertà d'informazione

Pubblicato il nuovo progetto prevenzione violenza di genere

È promosso dal Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei ministri. Al primo bando, “Salviamo la Faccia”, ha preso parte anche Ossigeno

E’ stato pubblicato il nuovo bando da dieci milioni di euro per il finanziamento di progetti per la prevenzione e il contrasto del fenomeno della violenza di genere: è quanto si legge in un comunicato del Dipartimento Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Il nuovo bando di finanziamento dei progetti volti alla prevenzione e al contrasto alla violenza alle donne, anche in attuazione della convenzione di Istanbul, è ora pubblicato sul sito internet del Dipartimento (leggi).

La nota precisa che sono state definite sei distinte linee d’intervento, è stata ampliata l’azione anche a donne detenute e a donne vittime di violenza “economica”. Particolare attenzione anche a progetti volti a sostenere campagne di comunicazione culturale.

“Il bando, che finanzierà progetti per 10 milioni di euro, permetterà – aggiunge il comunicato – di supportare attività di sensibilizzazione rispetto a sei aree d’intervento: donne migranti e rifugiate, inserimento lavorativo delle donne vittime di violenza, supporto alle donne detenute che hanno subito violenza, programmi di trattamento di uomini maltrattanti, supporto e protezione delle donne sottoposte anche a violenza “economica” e progetti di sensibilizzazione, prevenzione e educazione”.

“Il bando – conclude la nota del Dipartimento – mira a creare una rete di interventi volta a contrastare e prevenire il fenomeno della violenza, allargando quanto più possibile il raggio d’azione in attuazione di quanto previsto dal Piano d’azione straordinario contro la violenza di genere. E’ inoltre un primo traguardo frutto del percorso di condivisione avviato tra le istituzioni, le associazioni e gli enti territoriali attraverso la Cabina di Regia e l’Osservatorio nazionale sul fenomeno della violenza. L’azione proposta dal bando risponde infatti all’esigenza di aumentare le azioni specifiche su tutto il territorio, coinvolgendo tutti i soggetti che a vario titolo contribuiscono alla prevenzione e al contrasto del fenomeno”.

Questo è il secondo bando contro la violenza di genere varato dal Dipartimento Pari Opportunità. Al primo ha partecipato anche Ossigeno per l’Informazione, in collaborazione con il CPIA1, con il progetto “Salviamo la Faccia”, dedicato alle detenute donne e transessuali. Un progetto articolato in quattro fasi: formazione didattica dedicata ai diritti fondamentali; scrittura creativa e teatro; laboratori di erboristeria e serigrafia; produzione audiovisiva.

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE