Newsletter

Giornalisti. 17 intimidazioni a giornalisti rilevate da Ossigeno fra 22 e 31 luglio

Leggi i loro nomi. Sono 3341 gli operatori dell’informazione attaccati dal 2006 a oggi a causa del loro lavoro, compresi i 256 del 2017

Questa settimana Ossigeno per l’Informazione ha verificato e reso note 17 intimidazioni nei confronti di giornalisti e operatori dell’informazione. Sono stati presi di mira a causa del loro lavoro: Nello Trocchia (Puglia); Gianluca Paolucci + redazione (Piemonte); Salvatore Minieri; Luigi Criscuolo (Campania); Francesco Furlan, Adriano Pagano (Lazio); Salvo Palazzolo; Giovanni Caruso; Franco Oddo, Carmelo Maiorca, Gianfranco Pensavalli, Salvatore La Rocca (Sicilia).

Queste le tipologie di intimidazione secondo la classificazione del Metodo Ossigeno: Aggressione fisica (1), Minacce personali (1), Minacce Facebook e altri social network (1), Sequestro giudiziario di documenti, archivi e strumenti di lavoro (6), Abuso del diritto (3), Minacce di morte (1), Querela da parte di magistrato ritenuta pretestuosa (4).

I nominativi sono stati aggiunti alla Tabella dei nomi di Ossigeno per l’Informazione, che adesso comprende 3341 vittime di episodi di minacce, intimidazioni, ritorsioni e abusi.

I primi nomi furono aggiunti nel 2006. Dall’inizio del 2017 sono stati aggiunti 256 nomi. Gli episodi sono descritti e analizzati nella newsletter settimanale (leggi) inviata gratuitamente agli iscritti, che si può leggere sul sito dell’Osservatorio.

DB

Leggi anche: Rassegna stampa di Ossigeno – 22-31 luglio 2017

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *