Cosa abbiamo fatto fino al 2010

Relazione sull’attività svolta

Dal 2008 al 2011 Ossigeno per l’Informazione ha svolto un intenso programma di iniziative pubbliche per promuovere una più estesa ed efficace protezione dei giornalisti minacciati in Italia. Allo stesso tempo Ossigeno ha promosso la consapevolezza del diritto dei cittadini di essere informati, senza la quale è difficile comprendere perché bisogna difendere i giornalisti che cercano le notizie scomode e difficile.

Questi scopi sono stati perseguiti con attività pubblicistiche, convegni e incontri nelle scuole e nelle università.

Il debutto pubblico di Ossigeno risale all’11 luglio 2008, quando a Palermo fu organizzato il convegno sul tema “Mafia, intercettazioni, cronisti sotto scorta”, promosso dal Centro Studi PioLa Torre.

Da allora Ossigeno ha partecipato a decine di convegni e incontri in tutta Italia: Trapani, Ragusa, Modica, Bari, Foggia, Benevento, Roma, Perugia, Fiuggi, Napoli, Caserta, Casal di Principe, Milano, Genova, Cuneo, Reggio Emilia, Imola, Piacenza, Ferrara, Modena, Forlì, Firenze, Urbino, Schio, Bologna, sono state le principali tappe.

L’attività di Ossigeno ha suscitato notevole attenzione. Ha ispirato libri, inchieste giornalistiche, reportages televisivi, tesi di laurea, interrogazioni parlamentari. I dati e le analisi di Ossigeno sono stati citati in centinaia di articoli e notiziari radiotelevisivi in Italia e all’estero, e hanno destato l’attenzione dell’OSCE, dell’UNESCO e di vari osservatori internazionali.

Il 20 luglio 2009, il primo Rapporto annuale di Ossigeno è stato consegnato al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che ha espresso apprezzamento.

Il 23 settembre 2010 il secondo Rapporto annuale di Ossigeno è stato presentato a Napoli al Premio Siani.

L’11 e il 12 novembre Ossigeno ha partecipato all’Università di Urbino al convegno “Il giornalismo minacciato. Storie che non devono essere raccontate http://giornalismominacciato.wordpress.com/tag/ossigeno-per-linformazione/

Il 20 novembre 2010 si è svolto a Benevento il convegno su Giornalismo minacciato, professione sotto attacco

con: Alberto Spampinato (direttore di Ossigeno per l’informazione), Roberto Natale (presidente FNSI), Vincenzo Colimoro (presidente Assostampa Campania), Mimmo Falco (vicepresidente Ordine dei Giornalisti della Campania), Giovanni Fuccio (presidente Assostampa Sannita) e Billy Nuzzolillo (presidente associazione Sanniopress Onlus)  Testimonianze: Rosaria Capacchione, Arnaldo Capezzuto e Alessandro Migliaccio http://cantieridilegalita.sanniopress.it/

Il 6 dicembre 2010 la versione in lingua inglese del Rapporto 2010 è stata presentata a Roma all’Associazione della Stampa Estera.

CHIUDI
CLOSE