Memoria | Beppe Alfano

Biografia | Le inchieste | Articoli Ossigeno Bibliografia, webgrafia, filmografia e teatro | Libro della memoria

Biografia

Fu freddato con tre colpi di pistola da un killer solitario mentre, al volante della propria auto, rientrava a casa. Aveva 42 anni, era insegnante di educazione tecnica e per passione faceva, senza alcuna tutela professionale, il corrispondente del quotidiano catanese La Sicilia. Beppe Alfano, dunque, non era un giornalista iscritto all’Ordine (lo fu dopo la sua morte, come avvenuto per Peppino Impastato e Mauro Rostagno), ma aveva la passione e l’intuito del cronista di razza. Aveva cominciato un’indagine su un traffico internazionale di armi che passava nell’area di Messina; aveva forse contribuito anche alla cattura del boss Nitto Santapaola nel ‘93 e aveva scritto di una massoneria deviata che speculava sul traffico di arance avvalendosi delle sovvenzioni europee. Insomma, con i suoi articoli di denuncia Beppe Alfano metteva a nudo gli intrecci tra criminalità organizzata, politica inquinata e comitati d’affari. (da Giornata della Memoria dei Giornalisti uccisi da mafie e terrorismo)

 Leggi la biografia di Beppe Alfano scritta da Pietro Messina in “Giornata della Memoria dei giornalisti uccisi da mafie e terrorismo”, UNCI, 2008

Torna su

Le inchieste

Torna su

Articoli Ossigeno

Torna su

Bibliografia, webgrafia, filmografia e teatro

LIBRI e ARTICOLI

– Luciano Mirone, Gli insabbiati, Storie di giornalisti uccisi dalla mafia e sepolti dall’indifferenza, Roma, 2008.

– UNCI, Giornata della memoria dei giornalisti uccisi da mafie e terrorismo, Roma, 2008.

– Sonia Alfano, La zona d’ombra. La lezione di mio padre ucciso dalla mafia e abbandonato dallo Stato, 2011.

– Scafetta Valeria, Ammazzate Beppe Alfano: il caso del giornalista sconosciuto, 2005.

– Genco Mario, Il caso Alfano, 1998.

WEB

Wikipedia

Associazione nazionale Familiari Vittime di Mafia

DOCUMENTARI, FILM e SPETTACOLI

Biografia | Le inchieste | Articoli Ossigeno | Bibliografia, webgrafia, filmografia e teatro | Libro della memoria

CHIUDI
CLOSE