Minacce

Sardegna. Dopo la fucilata notturna contro la redazione Alguer.it ha paura

Un colpo di fucile calibro 12 in piena notte contro il portone della redazione di Alguer.it. Indagini in corso. La solidarietà.

Uno sparo contro la redazione. E’ accaduto la notte scorsa, intorno alle 02.00, contro la testata Alguer.it, emittente e quotidiano online sardo. In quel momento la redazione era vuota. “Aspettiamo il risultato delle prime indagini. Con tristezza dobbiamo confessare che oggi ad Alguer.it abbiamo tutti più paura”, ha scritto il direttore Pasquale Chessa dando la notizia dell’episodio. Il giornale si occupa prevalentemente di cronaca politica.

Lo sparo, un colpo di fucile calibro 12, ha fatto scattare i sistemi di allarme installati nell’edificio di via Ferret 101, nel centro della città. Il proiettile ha attraversato la redazione, ha forato il portone ed è uscito dalla finestra. Per alcune ore nessuno ha capito cosa  era successo. Soltanto oggi, a metà mattina, una delle giornaliste, Sara Alivesi, si è accorta del grosso foro nel portone principale ed ha allertato le Forze dell’Ordine. Ora la polizia scientifica e la Digos della questura di Sassari stanno indagando.

“Stanno verificando se qualcuno intorno a quell’ora è stato ripreso dalle telecamere della Ztl, ma dubitiamo che l’attentatore possa avere commesso un errore così stupido”, ha detto la Alivesi a SassariNotizie.com.

Ci si domanda quale possa essere il movente dell’intimidazione. “Siamo un giornale online e quindi non abbiamo il tempo per occuparci nel dettaglio di cronaca giudiziaria o nera. Noi approfondiamo soprattutto la politica, per questo ci viene da pensare che l’attentato possa essere collegato a questo ambito, soprattutto visto che è stato compiuto a 48 ore dalle elezioni”, ha dichiarato la Alivesi.

SOLIDARIETÀ. Fnsi e Associazione della stampa sarda hanno condannato l’episodio, definendolo “un evidentissimo atto di intimidazione verso un’emittente impegnata nelle battaglie civili e più inquietante in quanto questa atto minaccioso arriva dopo poche ore dagli scrutini dei ballottaggi per l’elezione del nuovo sindaco della cittadina sardo-catalana”. “La Fnsi e l’Associazione stampa sarda”, prosegue il comunicato, “sollecitano la massima risposta civile contro ogni forma di violenza e si appellano alle forze dell’ordine e alla magistratura perché facciano piena luce sull’odioso attentato”.

Messaggi di solidarietà sono arrivati anche dal vicepresidente del Consiglio regionale Mario Bruno e dalla testata SassariNotizie.com.

Questo episodio rientra nelle statistiche delle intimidazioni agli operatori dell'informazione di Ossigeno per l'Informazione

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE