Boldrini. “Solidarietà a tutti i giornalisti minacciati”

“Scrupolosa puntualità dell’osservatorio Ossigeno” nell’attestare i casi di intimidazione alla stampa, dice la presidente della Camera

Le minacce ai giornalisti, “in particolare le minacce delle criminalità organizzata, attestate con scrupolosa puntualità dall’osservatorio di Ossigeno per l’Informazione“, sono una delle cause che fanno sì che l’informazione in Italia sia meno libera che altrove. “Colgo l’occasione per esprimere la più sentita solidarietà a tutti i giornalisti minacciati, all’informazione animata da straordinario coraggio civile, spesso esercitata persino in condizioni di estrema precarietà contrattuale”, ha detto la presidente della Camera al convegno Dialogo sull’informazione organizzato da Ossigeno e Open Media Coalition al Senato (palazzo Giustiniani).

“Un giornalismo che è un fattore essenziale per combattere l’inaccettabile rassegnazione a convivere con la mafie, a vivere in un Paese dove la criminalità organizzata talvolta governa le curve degli stadi e condanna a morte biologica i territori. Avremo l’occasione, nei prossimi giorni, per tornare a rendere il giusto omaggio a questo tipo di informazione, quando la Mehari di Giancarlo Siani – il giovane giornalista ucciso dalla camorra nel 1985 – sosterà nella piazza di Montecitorio durante il suo viaggio per la libertà di stampa, in memoria di tutti i giornalisti uccisi”.

Leggi il testo integrale del discorso su http://presidente.camera.it/5?evento=256&intervento=256

Guarda il VIDEO del convegno

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *