Procura Palermo: giornalisti entrano con la tessera dell’Odg

I cronisti potranno accedere all’area della Dda sottoposta a restrizioni. La decisione dopo l’incontro con le rappresentanze regionali di Odg, Assostampa ed Unci

Mostrando il tesserino dell’Ordine dei giornalisti ai carabinieri di guardia, i giornalisti potranno entrare nella zona della Procura di Palermo (quella che ospita la Direzione distrettuale antimafia) in cui qualche giorno fa il procuratore capo Francesco Messineo ha ristretto l’accesso per motivi di sicurezza.

I giornalisti non dovranno compilari moduli e i loro nomi non verranno registrati: lo stabilisce una nota redatta da Messineo dopo l’incontro con il presidente dell’Ordine regionale dei Giornalisti, Riccardo Arena, il segretario regionale dell’Assostampa siciliana, Alberto Cicero, il presidente del Gruppo siciliano dell’Unione nazionale cronisti italiani, Leone Zingales, ed il consigliere nazionale dell’Unci, Giuseppe Lo Bianco.

“Si tratta di un’intesa ancora parziale e suscettibile di miglioramenti”, hanno sottolineato Arena, Cicero, Zingales e Lo Bianco. “Abbiamo compreso e condiviso le esigenze di sicurezza che sono alla base del provvedimento di Messineo,  ma nessuna ragione può giustificare il divieto di accesso ai giornalisti nei luoghi dove si esercita l’azione penale e dove il controllo democratico dell’opinione pubblica, attraverso il lavoro dei cronisti, deve restare sempre vigile”, hanno aggiunto.

MF

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE