Libertà d'informazione

“Nuovi occhiali contro la censura”. Napolitano, li vorrei anch’io

Ossigeno ha consegnato al presidente della Repubblica l’ebook, pubblicato da Melampo, che presenta il metodo di monitoraggio delle intimidazioni ai giornalisti

“Dove si trovano questi occhiali? Li vorrei anch’io, per leggere le cronache politiche che a volte oscurano perfino i pochi meriti di un governo”, ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, con una battuta di spirito, sfogliando la prima copia del libro Le nuove lenti contro la censura. “Le lenti sono comprese nella pubblicazione”, hanno assicurato, sullo stesso tono ironico, Alberto Spampinato e Giuseppe Federico Mennella, che gli hanno presentato il libro di Ossigeno per l’Informazione, appena pubblicato in versione ebook dall’editore Melampo.

Il volume, consegnato al Presidente al Quirinale subito dopo la cerimonia del Ventaglio di martedì 22 luglio, illustra il metodo di monitoraggio con il quale l’osservatorio promosso da FNSI e Ordine dei Giornalisti, in otto anni ha documentato duemila intimidazioni e minacce nei confronti di giornalisti italiani.

Pubblicato in italiano e in inglese, il manuale illustra, fra l’altro, il confronto in corso a livello europeo sul modo di fronteggiare le nuove forme di censura che sfuggono ai controlli tradizionali. Ossigeno propone alle istituzioni che stanno realizzando un dispositivo di allerta e di risposta rapida contro le più gravi violazioni della libertà di stampa e di espressione (OSCE, Consiglio d’Europa, Unesco, Commissione Europea) di adottare il suo metodo di osservazione.

Il manuale è stato realizzato nel quadro del progetto “Safety Net for European Journalists” sostenuto dalla Commissione Europea e coordinato dall’Osservatorio Balcani e Caucaso di Rovereto e sarà distribuito ai partner del progetto che sono attivi in dieci diversi paesi.

ASP

Per scaricare l’ebook clicca qui

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE