Libertà d'informazione

Commissario Diritti Umani auspica un “Ossigeno” in ogni paese

Nils Muiznieks lo ha detto a Strasburgo ricevendo il direttore Spampinato che lo ha ringraziato per la felice definizione “censura mascherata” da lui coniata

“In ogni paese europeo ci vorrebbe un osservatorio indipendente come il vostro”,  ha detto il Commissario per i Diritti Umani del Consiglio d’Europa, Nils Muiznieks, ricevendo a Strasburgo il direttore di Ossigeno per l’Informazione, Alberto Spampinato.

Il Commissario si è congratulato con lui per l’attività svolta con lo scopo di assistere i giornalisti italiani vittime di minacce e abusi e per ottenere dalle autorità italiane una più ampia tutela della libertà di stampa.

Spampinato ha spiegato che Ossigeno ha trovato molto efficace la definizione di “censura mascherata” coniata proprio da Muiznieks per descrivere l’effetto delle intimidazioni e delle minacce nei paesi liberi e democratici.

Ossigeno ha fatto propria questa definizione e la sta diffondendo in tutta Europa. Spampinato ha informato il Commissario dell’esito positivo degli incontri che ha avuto a Madrid e Berlino e dell’interesse suscitato dall’ipotesi di sperimentare in altri paesi europei il “Rilevatore della censura nascosta” elaborato da Ossigeno che in Italia ha permesso di rendere noti i nomi di 2800 giornalisti minacciati, indicando per ognuno la natura e le cause delle intimidazioni.

RED

Read in English

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE