Minacce

Campania. Facebook. Chiede importo danni e riceve insulti

Salvatore Minieri aveva espresso dubbi sugli articoli che parlano di milioni di euro per l’incendio di un deposito di elettrodomestici. Solidarietà da Odg Campania

Il giornalista Salvatore Minieri è stato insultato e minacciato su Facebook per un post sull’incendio del deposito di un’azienda di elettrodomestici, che si è sviluppato a Pastorano (Caserta) il 22 luglio 2017 e per il quale sono ancora da accertare le cause. Il giornalista è stato offeso da un utente – Francesco Aprovitola – che lo invita a querelarlo e poi aggiunge: “ho voglia di vederti in Tribunale”. Il giornalista ha denunciato la vicenda ai carabinieri di Pignataro Maggiore (Caserta) il 24 luglio 2017. Nel testo della denuncia si legge che Aprovitola sarebbe amico della famiglia Mallardo e consigliere comunale a Giugliano. Minieri ha ricevuto solidarietà dall’Odg Campania.

Nel post del 23 luglio, Minieri  chiede al proprietario dell’azienda – Sergio Mallardo – se è vero che ha subito “milioni di danni”, come scrive un giornale locale visto che a bruciare sembrava, in un primo momento,  fossero stati “vecchi frigoriferi e scarti vari”.

“Ciò che mi preoccupa è la politica che con il suo atteggiamento svizzero e neutrale si limita a produrre atti e ci invita a non uscire di casa, mentre noi siamo sotto assedio”, ha detto a Ossigeno il giornalista.

Minieri, che su Fb ha documentato con video tutta la vicenda, aveva già polemizzato con la stampa locale che sembrava più attenta ai danni subiti dalla famiglia di imprenditori piuttosto che ai danni per la salute pubblica e l’ambiente. Il giornalista sottolinea inoltre che, a distanza di quasi una settimana, non è ancora chiaro che cosa sia veramente andato in fiamme nel capannone.

Ossigeno si era già occupato di Salvatore Minieri nel 2012 (leggi) e nel 2014 (leggi).

RDM

Read in English

Questo episodio rientra nelle statistiche delle intimidazioni agli operatori dell'informazione di Ossigeno per l'Informazione

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *