Minacce

Calabria. Tentata aggressione a giornalista mentre riprende una fogna

È accaduto a Melito di Porto Salvo al direttore di Capo Sud Television Channel, Domenico Vinci. È intervenuta una donna. Poi i carabinieri

Il 19 agosto scorso a Melito di Porto Salvo (Reggio Calabria), il giornalista Domenico Vinci, direttore ed editore dell’emittente televisiva locale Capo Sud Television Channel, mentre stava facendo delle riprese video per documentare una fogna a cielo aperto in un’area pubblica, è stato minacciato verbalmente da un uomo che ha tentato di aggredirlo e gli ha intimato di allontanarsi. “Non si permetta di riprendere, non può girare immagini”, gli ha detto, aggiungendo di essere al telefono con il sindaco del paese.

“Ha tentato di mettermi le mani addosso ma non è riuscito a colpirmi grazie ad una donna che ha assistito alla scena e si è messa a gridare richiamando l’attenzione di altre persone”, racconta Vinci ad Ossigeno. Il giornalista ha chiamato i carabinieri della compagnia di Melito che hanno identificato lui, due testimoni e l’uomo che ha tentato di impedire le riprese, il quale nel frattempo – aggiunge – era stato effettivamente raggiunto dal sindaco Giuseppe Salvatore Meduri.

Vinci spiega che questo è solo uno dei tanti episodi in cui lui è stato vittima di attacchi. “Noi giornalisti su territori così difficili spesso rischiamo e non siamo tutelati. Le Procure ci ringraziano per il nostro lavoro, ma mi aspetterei qualcosa da parte dello Stato. La mia emittente in questi nove anni ha subito, fra danneggiati vari, danni per 70mila euro. Oltre ai danni materiali e al peso psicologico, c’è rabbia perché le denunce che facciamo non danno risultati”.

Fra i messaggi di solidarietà giunti a Vinci, quello dell’Ordine dei Giornalisti della Calabria.

MF

Read in English

Questo episodio rientra nelle statistiche delle intimidazioni agli operatori dell'informazione di Ossigeno per l'Informazione

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *