Agenda

Nuovo inno a libertà stampa. Aprirà il convegno di Ossigeno al Senato

Composto da Vittorio Mezza ed eseguito insieme a Gianluca Lusi per Ossigeno e la Giornata Mondiale per mettere fine all’impunità per i crimini contro i giornalisti 

Si intitola “Libertà va cercando” il brano musicale dedicato alla libertà di stampa e di espressione composto dal Maestro Vittorio Mezza, prodotto in collaborazione con Ossigeno per l’Informazione. Sarà eseguito per la prima volta in pubblico lunedì 23 ottobre a Roma, a Palazzo Madama, sede del Senato, nella Sala Koch, alle ore 15 in apertura del convegno “Giornalisti aggrediti, colpevoli impuniti. Che cosa accade in Italia. L’allarme ONU”, organizzato da Ossigeno per celebrare in Italia la Giornata Mondiale per la fine delle impunità per i crimini contro i giornalisti indetta dall’Onu. Al pianoforte Vittorio Mezza e al sassofono Gianluca Lusi. Il titolo riprende il verso della Divina Commedia in cui Virgilio presenta Dante come “cercatore di libertà”.

Ossigeno, accogliendo un suggerimento dell’UNESCO, ha incoraggiato i musicisti a comporre ed eseguire questo inno e a metterlo a disposizione di tutte le iniziative in difesa della libertà di espressione, di stampa, di opinione e di ricerca. L’intento è quello di coinvolgere un più vasto pubblico attraverso il linguaggio potente ed evocativo della musica, il linguaggio che ha scandito le tappe della conquista dei diritti civili. “Il successo dei concerti ‘Musica e Libertà’, organizzati da Ossigeno a Roma il 3 maggio e il 21 giugno scorso e la composizione dell’inno ‘Libertà va cercando’ – ha affermato il direttore di Ossigeno per l’Informazione, Alberto Spampinato – ci incoraggia a proseguire su questa strada, promuovendo  altre iniziative e puntando a un coinvolgimento più ampio e creativo del mondo musicale”.

Il maestro Vittorio Mezza ha dichiarato: “Il mio prossimo progetto, di caratura internazionale, in quintetto con Gianluca Lusi ai saxofoni, uno special guest alla tromba e una ritmica estera, è nato grazie alla preziosa collaborazione con l’Associazione Ossigeno per l’Informazione che si occupa in prima linea delle vicende legate ai giornalisti coinvolti in situazioni di grave ostracismo. In uno spirito comune al Jazz, realizzeremo insieme un album ispirato e dedicato ai diritti umani, alla libertà di stampa e d’informazione, alla libertà dal male e dalle mafie, ‘cercatori di libertà’ proprio come Dante Alighieri”.

MF-ASP

Leggi anche End Impunity. Due convegni di Ossigeno e ASR 23 e 30 ottobre a Roma

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *