Libertà d'informazione

Impunità. Il convegno “Allarme a Roma”. Tutti gli interventi del 30 ottobre

Documenti audio, video e testi del convegno di Ossigeno e ASR per la Giornata internazionale dell’ONU sui crimini contro i giornalisti

Dati sull’impunità per i crimini contro i giornalisti e sugli attacchi ingiustificabili che avvengono in tutto il mondo e rimangono impuniti, in particolare sull’allarmante aumento di intimidazioni, minacce e querele pretestuose registrato a Roma nel 2017. L’analisi dell’inviato dell’UNESCO sulle categorie di giornalisti più bersagliati. Sono questi i temi principali del seminario che l’osservatorio Ossigeno per l’Informazione, in collaborazione con l’Associazione Stampa Romana, ha organizzato lunedì 30 ottobre nella sede della Federazione Nazionale della Stampa a Roma, al quale ha partecipato un centinaio di giornalisti che hanno frequentato il convegno ottenendo crediti di aggiornamento professionale.

Nel corso dei lavori, Ossigeno ha presentato un dossier aggiornato al 30 settembre 2017  sugli attacchi agli operatori dell’informazione nella Capitale. Risulta che il 30% delle vittime registrate in tutta Italia vivono o lavorano nella capitale. Una realtà allarmente che finora è sfuggita all’attenzione pubblica e ciò riconferma l’utilità di effettuare un monitoraggio attento e continuativo e un’analisi costantemente aggiornata di tutti gli episodi di minaccia, intimidazione e abuso che avvengono anche in paesi occidentali e democratici come l’Italia, è stato sottolineato dai relatori, fra i quali Lazzaro Pappagallo, MArco Tarquinio, Giuseppe F. Mennella, Matteo Finco, Alberto Spampinato, Mehdi Benchelah dell’UNESCO, e dalle altre persone intervenute nel dibattito.

Di seguito i link ai documenti illustrati, agli interventi dei relatori, il video integrale del seminario realizzato , l’audio della conferenza, l’inno composto per la Giornata e la rassegna stampa sull’evento.

Gli INTERVENTI

Allarme Roma: nella Capitale il 30% di tutti gli attacchi – I dati

Alberto Spampinato: fondamentale il monitoraggio

Mehdi Benchelah (Unesco): raddoppiate molestie a giornaliste

Benchelah (UNESCO): la sicurezza dei giornalisti e il problema dell’impunità

Lazzaro Pappagallo (Associazione Stampa Romana): rompere scetticismo istituzioni

Marco Tarquinio (Avvenire): diritto all’oblio pone nuovi ostacoli

Marta Bonafoni: è una guerra a bassa intensità

Vincenzo Vita (Articolo21): riforma diffamazione non può finire in soffitta

Marco Del Mastro (AGCOM): minacce a cronisti minano produzione informazione

Vittorio Mezza: il Jazz e Ossigeno accomunati da ricerca libertà

****

L’OMAGGIO ALLA CASA DEL JAZZRoma. Unesco, Ossigeno e Asr in memoria dei giornalisti uccisi

I MESSAGGI IN OCCASIONE DEL 2 NOVEMBRE
Mehdi Benchelah (UNESCO)

Marco Del Mastro (AGCOM)

****

MEDIA

Cartella stampa – Accedi

Il Video del convegnoGUARDA

Video Giornalisti, giornalisti come noiGUARDA

Libertà va cercando – L’inno per la libertà d’espressione – ASCOLTA

Il brano musicale composto in occasione della Giornata Mondiale da Vittorio Mezza e Gianluca Lusi

****

La Rassegna stampa

Avvenire
Luca Liverani, Minacce e querele, stampa nel mirino, 31 ottobre 2017, p.8.

SiciliaNews24
Minacce a giornalisti, allarme in crescita: quest’anno già 256 episodi (leggi)

Reti solidali
Attacchi ai giornalisti: va al Lazio la maglia nera (leggi)

Left
Un giornalista ucciso ogni quattro giorni, l’Unesco lancia l’allarme (leggi)

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *