Agenda

“Libertà va cercando”. Concerto di Ossigeno. Roma 18 dicembre Casa del Jazz

Alle ore 19 appuntamento con “Musica e parole” con il trio “Cercatori di libertà”. Il nuovo progetto “Jazz e Diritti umani”

Lunedì 18 dicembre 2017 alle ore 19 all’auditorium della Casa del Jazz (Viale di Porta Ardeatina 55, Roma) il trio “Cercatori di libertà”, formato dai musicisti Vittorio Mezza (composizioni, pianoforte), Gianluca Lusi (composizioni, saxofoni) e Luigi Maria Masciari (composizioni, chitarre) eseguirà un concerto dedicato alla libertà di espressione e di stampa dal titolo “Libertà va cercando”. Ingresso libero. La conduzione della serata è affidata all’attore Vittorio Viviani. Il pubblico sarà ammesso fino a capienza della sala.

Il concerto è promosso da “Ossigeno per l’Informazione” e dalla Casa del Jazz. Si iscrive nel programma di incontri musicali dal titolo “Musica e parole”, inaugurato il 3 maggio 2017 a Roma e proseguito il 21 giugno, al museo Centrale Montemartini, in occasione della Giornata Europea della Musica.

Fra le parole che lunedì 18 dicembre scandiranno la scaletta dei brani musicali ci saranno quelle delle vincitrici del “Premio di Laurea Ossigeno Mario Paolo Grego”, assegnato ogni anno alle autrici e agli autori di tesi di dottorato e di laurea in materia di libertà di stampa e di espressione.

“Libertà va cercando” è un brano musicale dedicato ai diritti umani e in particolare alla libertà di informazione. È stato composto dal maestro Vittorio Mezza per Ossigeno per l’Informazione. Il 23 ottobre scorso, a Roma, presso il Senato, è stato eseguito per la prima volta nel corso della “Giornata Internazionale delle Nazioni Unite per mettere fine all’impunità per i reati contro i giornalisti”. Lo ha eseguito lo stesso compositore insieme al sassofonista Gianluca Lusi. Sulle stesse note, il 30 ottobre scorso, Ossigeno ha aperto i lavori di un convegno nella sede della Federazione Nazionale della Stampa Italiana (FNSI).

Con questo concerto, Ossigeno, la Casa del Jazz e i “Cercatori di libertà lanciano il progetto “Jazz e Diritti Umani” con l’obiettivo di produrre altre composizioni originali sul tema dei diritti umani e di presentarli al pubblico il 30 aprile 2018 in occasione dell’International Jazz Day e il 3 maggio 2018 alle celebrazioni della Giornata Internazionale per la libertà di stampa indetta dall’ONU.

ASP

 

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *