Minacce

Mafia e calcio. Ultras Genoa in coro contro giornalista “Secolo XIX”

Marco Grasso aveva riferito i metodi intimidatori di alcune tifoserie descritti dalla Commissione Parlamentare Antimafia. Solidarietà dal sindacato

Il giornalista Marco Grasso e la sua testata,  il Secolo XIX, sono stati insultati minacciosamente da un gruppo di ultras del Genoa. I tifosi  hanno intonato un coro contro il giornalista a Firenze, durante la partita di calcio Firenze-Genoa giocata il 17 dicembre 2017 per il campionato di serie A. Lo stesso giorno hanno diramato su Facebook un comunicato altrettanto offensivo e minaccioso. Lo ha riferito l’Associazione Ligure dei giornalisti che ha espresso solidarietà al giornalista e alla redazione del Secolo XIX (leggi).

A scatenare la reazione dei tifosi è stato l’articolo di Marco Grasso dal titolo “Intimidazioni, ricatti e interessi: Ultrà del Genoa imitano modi mafiosi” (leggi) pubblicato il 16 dicembre 2017 sul quotidiano di Genova Secolo XIX nel quale l’autore ha citato alcune informazioni contenute nella relazione dal titolo “Mafia e calcio” con la quale la Commissione Parlamentare Antimafia ha messo sotto la lente di ingrandimento i rapporti fra le società sportive Juventus, Napoli, Lazio e Genoa e i loro fan, indicando metodi di condizionamento attuati  da alcuni gruppi di tifosi con modalità mafiose.

Il gruppo Ultras Realtà Genoana ha reagito all’articolo di Grasso pubblicando su Facebook un comunicato con il quale accusa il cronista di avere riferito “accuse del tutto infondate e false”, “indagini di pura fantasia”, di avere gettato fango sulle tifoserie, facendo “una caricatura di bassissimo giornalismo” (leggi).

DB

Read in English

Questo episodio rientra nelle statistiche delle intimidazioni agli operatori dell'informazione di Ossigeno per l'Informazione

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE