Libertà d'informazione

Trasparenza. Regione Veneto nega atti a cronista, poi li consegna

Riguardano il progetto della Superstrada pedemontana veneta. Sono stati consegnati dopo un esposto denuncia e un appello al presidente Zaia

Solo dopo tre mesi, un esposto denuncia e una sollecitazione inviata al presidente della Giunta regionale, Luca Zaia, il giornalista Marco Milioni, della testata online Vvox, ha ottenuto dall’amministrazione della Regione Veneto una copia degli atti relativi al progetto della Superstrada pedemontana veneta corredati di scuse. Milioni aveva chiesto gli atti il 17 ottobre 2017. Li ha avuti il 25 gennaio 2018.

Il 14 novembre e il primo dicembre 2017 aveva avuto due dinieghi da parte della Regione Veneto. Poi, il 6 dicembre, la Regione Veneto aveva trasmesso a Milioni la documentazione richiesta, ma le pagine più rilevanti, quelle relative all’avanzamento dei lavori e al piano espropri, erano illeggibili.

L’amministrazione aveva motivato il rifiuto affermando che la consegna del carteggio avrebbe potuto compromettere la linea difensiva della Regione in un contenzioso amministrativo in corso. Il giornalista Marco Milioni aveva risposto contestando la motivazione.

IF

Il commento dell’Avv. Andrea Di Pietro, coordinatore dell’Ufficio di Assistenza Legale di Ossigeno

La vicenda relativa al giornalista Marco Milioni riapre il problema del difficile rapporto tra il dovere di trasparenza della Pubblica Amministrazione e il diritto della collettività di essere informata. Sembrava che il problema fosse stato risolto con la normativa sul cosiddetto FOIA (Freedom of Information Act), introdotta con decreto legislativo n. 97 del 2016. Le nuove norme, insieme alle Linee Guida, recentemente approvate, sono parte integrante del processo di riforma della pubblica amministrazione, definito dalla legge 7 agosto 2015, n. 124 (c.d. legge Madia).

Con tale legge si è introdotto lo strumento, apparentemente straordinario, dell’accesso civico generalizzato, quindi non solo per i giornalisti, ma per tutti i cittadini. Questo accesso garantisce a chiunque il diritto di accedere ai dati e ai documenti posseduti dalle pubbliche amministrazioni, se non c’è il pericolo di compromettere altri interessi pubblici o privati rilevanti, indicati dalla legge.

Tale ultima limitazione prevista dalla legge sembra essere alla base delle difficoltà per il giornalista Marco Milioni di ottenere la documentazione richiesta.

ADP

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Una risposta a Trasparenza. Regione Veneto nega atti a cronista, poi li consegna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE