Libertà d'informazione

In Slovacchia un giornale pubblica i dati di Ossigeno

Medialne fa notare che solo un terzo delle minacce proviene dalla mafia e sottolinea l’importanza del monitoraggio

A marzo 2018 il giornale slovacco Medialne ha pubblicato un articolo firmato da Samuel Chrťan dal titolo “I giornalisti italiani non vengono più uccisi, ma la mafia li sta ancora minacciando. Tre lezioni per noi” (“Talianski novinári už nemiznú, no mafia ich ničí stále. Tri poučenia pre nás“) nel quale riferisce i dati di Ossigeno per l’Informazione e i rapporti di questo osservatorio alla Commissione Parlamentare Antimafia. Questo osservatorio sulla libertà di stampa “fornisce ossigeno ai giornalisti”, aggiunge.

L’autore sottolinea che sebbene i giornalisti che ricevono minacce dalle mafie siano molti, quelli che secondo le statistiche dell’osservatorio ricevono minacce provenienti da ambienti diversi dalla criminalità organizzata sono almeno due volte di più.

IF

Licenza Creative Commons I contenuti di questo sito, tranne ove espressamente indicato, sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CHIUDI
CLOSE