Archivio Tag: carcere

In prison for libel. In Sicily a journalist to social services

centonove

Graziella Lombardo, former director of Centonove, was sentenced to 4 months in prison together with Alessandra Serio, author of the article. Three other prison sentences could become

Carcere per diffamazione. Sono migliaia i giornalisti a rischio

sbarre

Sono quelli con una condanna sospesa a condizione che non ne subiscano altre. Il “chilling effect” che pesa soprattutto sui direttori responsabili

Carcere per diffamazione. In Sicilia una giornalista ai servizi sociali

centonove

Graziella Lombardo, ex direttrice di Centonove, è stata condannata a 4 mesi di carcere insieme ad Alessandra Serio, autrice dell’articolo. Altre tre condanne a pene detentive potrebbero diventare esecutive

Taranto. Minacciò una cronista. Condannato a 20 mesi di carcere

quotidiano-di-puglia

È la pena, senza sospensione, che dovrà scontare Michele Cagnazzo per minaccia aggravata ai danni della giornalista Alessandra Macchitella, collaboratrice del Nuovo Quotidiano di Puglia. Lo ha

Anche la prossima legislatura finirà senza abolire il carcere per i giornalisti?

sbarre

Ossigeno segnalerà i candidati che si impegneranno ad abrogare la norma che consente ai giudici di infliggere fino a 6 anni di detenzione ai colpevoli di diffamazione

Giornalisti. 52mila minacciati. Chi crede alle impressionanti cifre di Ossigeno?

La punta dell’iceberg

L’Osservatorio ha elencato 3508 nomi che mostrano la punta di un iceberg 15 volte più grande e chiede: chi vuole trarne le conseguenze? 

Gentiloni, bisogna fare molto di più per la libertà di stampa

gentiloni

Il presidente del Consiglio lo ha detto alla conferenza stampa di fine anno, replicando alle sollecitazioni del presidente dell’OdG, Carlo Verna

No carcere per diffamazione. Grasso, rimane una riforma doverosa

SENATO-GRASSO

Il presidente del Senato ha ammesso con rammarico che in questa legislatura la proposta di legge è rimasta al palo nonostante ripetuti solleciti

Arrestati due aggressori di giornalisti. Qualcosa sta cambiando

Arrestati due aggressori di giornalisti. Qualcosa sta cambiando

In pochi giorni a Catania e a Roma contestata l’aggravante del metodo mafioso. Dunque esistono norme per intervenire di fronte a reati così gravi contro i giornalisti

Corto “SalviAmo la faccia” in Campidoglio

salviamolafaccia

Realizzato da Giulia Merenda con le recluse della Casa circondariale femminile di Rebibbia per il progetto di Ossigeno con il CPIA1

Diffamazione. Assolti dopo 8 anni cronisti e direttore “Panorama”

pal giustizia pa 130523

Andrea Marcenaro, Riccardo Arena e Giorgio Mulé erano stati condannati in primo grado a pene detentive su querela dell’ex Procuratore di Palermo Messineo

Video “SalviAmo la faccia”. Il cortometraggio a Festa Cinema di Roma

Diapositiva1

Realizzato da Giulia Merenda con le recluse della Casa circondariale femminile di Rebibbia per il progetto di Ossigeno con il CPIA1